Gazetta Italia: A tale of two women

In this edition of our bilingual feature, Tom Alberto Bull reports on the two women who now face each other in the Italian parliament

Pedestrians look at a mural painting made by Italian artist and activist aleXsandro Palombo, depicting two women; Prime Minister Giorgia Meloni (R) and Democratic Party (PD) Secretary Elly Schlein (L) naked and pregnant in reference to the ongoing debate over surrogacy in the country
A mural, by Italian artist and activist aleXsandro Palombo, depicts Elly Schlein and Giorgia Meloni naked and pregnant in reference to the debate over surrogacy in the country.

KEY WORDS

Useful Italian words and phrases to add to your vocabulary.

  • Anni di turbolenza Years of turbulence
  • Una fase nuova A new era
  • Una vittoria travolgente A landslide victory
  • Già molto nota Widely acknowledged
  • Il ruolo di primo ministro The role of prime minister
  • Una madre single A single mother
  • Legami con il fascismo Links with fascism
  • Bisognerà vedere It remains to be seen
  • La sinistra era disgregata The left was disjointed
  • Il che spiega Which explains
  • Sfruttata spietatamente Ruthlessly exploited
  • Un periodo di riflessione A period of reflection
  • Uomini di mezz’età Middle-aged men
  • Apertamente bisessuale Openly bisexual
  • Un’enorme distanza A huge gap

ITALIANO | UNA STORIA DI DUE DONNE

Dopo anni di turbolenza nella politica italiana, con diversi leader, governi e coalizioni praticamente ogni anno, siamo entrati in una fase nuova con un elemento straordinario mai visto in passato né in Italia né nel Regno Unito – due donne alla guida dei due partiti maggiori.

Giorgia Meloni ha completato la sua ascesa dopo aver scalato i ranghi del partito di estrema destra Fratelli d’Italia con una vittoria travolgente nelle elezioni politiche di settembre 2022. E’ diventata così la prima donna ad occupare il ruolo di primo ministro nella storia della repubblica italiana all’età di 46 anni.

Già molto nota come oratrice formidabile, Meloni è riuscita ad unire vari partiti della destra per formare un’alleanza elettorale. Questa alleanza era sostenuta anche dall’immancabile Silvio Berlusconi e dal predecessore di Meloni, Matteo Salvini, il quale ha assunto il ruolo di vice-primo ministro.

Meloni ha costruito la sua immagine sulla base di una politica identitaria e di conservatorismo sociale, riassumendo la sua posizione con queste parole famose : “Io sono Giorgia, sono una donna, sono una madre, sono italiana, sono cristiana.”

Allevata da una madre single in una zona proletaria di Roma, ha cominciato a interessarsi di politica da giovane.

Durante gli anni dell’adolescenza parlava in maniera molto positiva dell’ex dittatore Benito Mussolini, ma ha insistito che il suo partito non ha più legami con il fascismo. Bisognerà vedere che effetto avrà il suo programma di governo sui rapporti con l’Unione Europea.

Diversamente dall’unione dei movimenti di destra, la sinistra era disgregata, il che spiega la dispersione dei suoi voti tra vari partiti. Questa debolezza della sinistra è stata sfruttata spietatamente.

Dopo un periodo di riflessione, il Partito Democratico ha eletto a sorpresa una nuova leader, puntando su Elly Schlein. Una donna italo-americana di 37 anni cresciuta in Svizzera, la Schlein rappresenta una boccata di ossigeno per un partito sinora sempre dominato da uomini di mezz’età.

Schlein è una femminista apertamente bisessuale con un programma progressista e radicale. Prima della vittoria elettorale di Meloni, Schlein ha sottolineato la sua diversità con questa risposta al discorso ormai famoso della sua rivale: “Amo un’altra donna e non sono una madre, ma nonostante questo sono una donna.”

Esiste un’enorme distanza tra le leader dei due partiti sia sul piano politico che personale, e hanno una visione molto diversa per il paese. Qualunque direzione prenderà il governo di Meloni, sicuramente adesso si troverà davanti un partito di opposizione efficace pronto a chiedere conto delle sue azioni.

ENGLISH | A TALE OF TWO WOMEN

After years of turbulence in Italian politics with different leaders, governments and coalitions seemingly every year, we have entered a new era with a standout feature never seen before in either Italy or the UK – the leaders of both the two largest parties are women.

Giorgia Meloni completed her rapid rise through the ranks of the far-right Brothers of Italy party to a landslide victory in the general elections of September 2022, and in doing so became the first female Prime Minister in the country’s history at the age of 46.

Widely acknowledged as a formidable public speaker, Meloni brought together different factions on the right to forge an electoral alliance. This included the backing of the ever-present Silvio Berlusconi and her predecessor Matteo Salvini, who has taken up the role of Deputy PM.

Meloni built her image around identity politics and social conservatism, which she famously summarised with the words; “I am Giorgia, I am a woman, I am a mother, I am Italian, I am a Christian.”

She was raised by a single mother in a working-class district of Rome and got into politics at an early age.

In her teenage years she spoke very positively about the former dictator Benito Mussolini but has insisted that her party no longer has links with fascism. It remains to be seen how her agenda will affect the country’s relationship with the EU.

Unlike the unified movements on the right, the left was disjointed, which explains the spread of votes across a number of parties. This weakness was ruthlessly exploited.

After a period of reflection, the Democratic Party elected a surprise new leader, pinning their hopes on Elly Schlein. A 37-year-old American-Italian who grew up in Switzerland, she is a breath of fresh air for a party that has been dominated by middle-aged men.

Schlein is an openly bisexual feminist with a progressive and radical agenda. Prior to Meloni’s election win, Schlein made this dividing line clear with this response to her rival’s now-famous speech; “I love another woman and I am not a mother, but I am no less a woman for this.”

Both personally and politically there is now a huge gap between the party leaders and their vision for the country. Whatever direction Meloni’s government takes, it will now find an effective party in opposition ready to hold it to account.

Looking to learn more Italian? Discover more in our archive

Featured image © GABRIEL BOUYS / Contributor GETTY IMAGES